Enter your keyword

Rimedi e cure di stagione

PURE SPA & BEAUTY SALON

Un nuovo sito targato WordPress
Rimedi e cure di stagione

Rimedi e cure di stagione

L’inverno è ormai alle porte e con l’arrivo dei primi freddi il temuto raffreddore è pronto a colpire. Complice il solito stress, un fisiologico calo delle difese immunitarie e un’alimentazione non equilibrata, il raffreddore può portarsi anche per diversi giorni, accompagnato da mal di gola, colpi di tosse, mal di testa e qualche linea di febbre. Se non adeguatamente curato, inoltre, i sintomi possono acutizzarsi e degenerare in patologie più serie.

RAFFREDDORE: prevenzione

Il modo migliore per prendersi cura della nostra salute, in ogni caso, è prevenirlo con una corretta alimentazione, attività fisica e soprattutto con rimedi naturali in grado di dare una mano al nostro sistema immunitario nella lotta contro le più comuni sindromi da raffreddamento. E sembrerà scontato, ma l’assunzione di vitamina C è ancora oggi il metodo più efficace per riuscirci. Il periodo è quello giusto per iniziare a consumare limoni, arance, pompelmi, ananas e tutta la frutta e la verdura ricca di questa vitamina. Anche eseguire quotidianamente dei lavaggi nasali aiuta a mantenere il naso ben pulito, limita la proliferazione batterica e previene il raffreddore.

RAFFREDDORE: RIMEDI NATURALI A BASE DI ERBE

Nel caso in cui la vostra accortezza e le buone abitudini alimentari non abbiano prodotti i risultati sperati, ecco alcune erbe medicinali per combattere velocemente e in modo naturale l’odioso raffreddore:

  • Eucalipto. Assumibile sotto forma di miele o di estratto, può essere abbinato ai chiodi di garofano che ne potenziano l’effetto. Basta lasciare i chiodi di garofano a macerare nel miele per una notte e poi separarli prima di consumarlo
  • Rosa canina. La rosa canina è un vero e proprio elisir di benessere, ricchissima di vitamina C e assumibile in apposite preparazioni per tisane e infusi
  • Melissa. E’ pianta officinale che stimola la sudorazione e la funzionalità dei reni aiutando l’organismo a disintossicarsi. L’infuso di melissa, arricchito con 1 cucchiaio di miele di eucalipto, allevia il mal di testa e la tosse grassa.
  • Rafano. Il rafano è una pianta pianta officinale utilizzata contro il catarro e le malattie a carico dell’apparato respiratorio
  • Echinacee. In omeopatia sono usate come antinfettivi naturali per rinforzare il sistema immunitari, e si assumono come tisane o sciroppi.

Attenzione. Ricordate di sentire sempre il parere del vostro medico curante prima di intraprendere un trattamento.

RAFFREDDORE: RIMEDI NATURALI A BASE DI OLI ESSENZIALI

Oli essenziali, come quelli di timo e di eucalipto possono aiutarci a combattere la congestione nasale senza ricorrere a particolari macchinari o costose terapie: basta fare dei suffumigi.

 

RAFFREDDORE: RIMEDI NATURALI A BASE DI SPEZIE

Ci sono anche diversi tipi di spezie e alimenti in grado di svolgere un’azione medicinale utile contro il raffreddore. Tra queste:

  • Erbe aromatiche. La salvia, il rosmarino, l’origano e il timo sono le più indicate per riequilibrare l’organismo, disinfettare e sfiammare e sono tutte assumibili sotto forma di infuso fatto in casa da bere più volte al giorno o acquistabile già pronto in erboristeria
  • Latte e miele caldo (meglio di eucalipto), abbinato ad un estratto di propoli, è uno dei rimedi più diffusi per lenire i disturbi del raffreddore; in alternativa al latte va benissimo anche un buon té o un infuso che potreste farvi consigliare dal vostro erborista
  • Aceto di mele. Per sfiammare la gola arrossata un ottimo rimedio è l’aceto di mele caldo da diluire in un bicchiere d’acqua per farne un gargarismo oppure come fumento
  • Aglio. L’aglio è un antibiotico naturale e malgrado il suo sapore possa far arricciare il naso a molti è perfetto in caso di influenza e tosse. Tritatene un po’ su una fetta di pane o scioglietelo in una tazza di latte caldo per massimizzarne l’effetto
  • Cipolla. La cipolla rossa, in particolare, svolge una funzione decongestionante ed espettorante. Fatene bollirne una intera e usate il succo per farne gargarismi
  • Peperoncino. Contiene la capsaicina, sostanza in grado di stimolare la produzione di muco protettivo in caso di raffreddore o sinusite Rimedi per il raffreddore: gli smoothie Si possono preparare degli smoothie che concentrano tante vitamine, per iniziare con il piede giusto la stagione fredda e rafforzare le difese immunitarie del nostro organismo. Bere ogni giorno uno smoothie preparato direttamente in casa con verdure, specie e frutta di stagione permette di costruirsi un difesa naturale contro i malanni di stagione e il raffreddore in particolare.
  • Smoothie antinfiammatorio al mango e bacche di Goji. Ricco di vitamina C e carotene, è ottimo per la pelle e agisce in maniera attiva contro le infiammazioni. Per realizzarlo occorrono: 2 cucchiaini di bacche di Goji essiccate, 1 mango, 1 mandarino, 2 gambi di sedano, 1 lattuga. Frullate tutti gli ingredienti per qualche minuto, aggiungendo all’occorrenza un po’ d’acqua per ottenere la consistenza preferita, e delle scaglie di mandorle alla fine.

  • Smoothie immunizzante al cavolo riccio. Un concentrato naturale di vitamine A, C, K, questo smoothie combatte lo stress e svolge un’azione antinfiammatoria e leggermente diuretica. Frullate assieme 2 manciate di cavolo riccio, 5-6 foglie di menta, 1 arancia e 1/2 limone. Il sapore è leggermente salato. Ideale anche per bruciare i grassi e stimolare il metabolismo.
  • Smoothie immunizzante al pomodoro e finocchio. Svolge un’azione benefica sulla pelle e stimola il sistema immunitario, disintossica e contiene un’elevata concentrazione di licopene che protegge e rinforza il cuore. Servono: 2 pomodori, 1/2 cetriolo, 1 finocchio, 1 mela rossa, 1 mazzetto piccolo di prezzemolo. Centrifugate tutti gli ingredienti e gustate appena pronto.

COME PREVENIRE L’INFLUENZA IN MODO NATURALE

Come prevenire influenza in modo naturale: scopriamo insieme 6 modi naturali per prevenire l’influenza di stagione. Fronteggiare i malanni di stagione è una sfida che ogni anno ci troviamo a dover superare. Prima di ricorrere alle solite medicine, tuttavia, vi consigliamo di adottare alcuni di questi rimedi ecofriendly per prevenire influenza e raffreddori. 1. Imparare a rilassarsi: il sovraccarico di stress e tensioni è di certo un ottimo alleato dei virus, che trovano così difese immunitarie deboli. Praticare rituali calmanti, come la meditazione, e assicurarsi un giusto riposo notturno sono strategie per non lasciarsi trovare impreparati dall’arrivo dei sintomi influenzali. 2. Lavare spesso le mani: questa pratica, semplice e a costo zero, è consigliata per evitare la diffusione di patologie che possono riguardare non solo influenze e raffreddori ma anche altri dannosi fastidi invernali. 3. Evitare prodotti antibatterici: nonostante la loro popolarità, infatti, essi spesso sortiscono un effetto contrario alle aspettative, permettendo ai germi di crescere e diventare immuni ad ogni sorta di trattamento. 4. Assicurare l’igiene in casa: areare gli ambienti interni e garantire un’adeguata pulizia cercando di adoperare il meno possibile i detersivi tossici. Anche eliminare la polvere presente in casa è un altro modo corretto per garantire una prevenzione dalle malattie. VAI A: Frutta estiva: tutti i benefici 5. Mangiare cibi salutari: l’alimentazione da un importante contributo nel garantire il benessere del nostro organismo; portare in tavola ogni giorno frutta e verdura fresca e di stagione per fare scorta di vitamine è il miglior vaccino antinfluenzale naturale che si possa trovare anche per i più piccoli. E’ importante anche evitare di consumare troppo cibo industriale o il cosiddetto junk-food che, oltre ai periodi in cui la nostra salute è più a rischio, dovrebbe essere ridotto o eliminato in generale. 6. Utilizzare le spezie in cucina: un ruolo di primo piano nella prevenzione dei malanni della stagione invernale è svolto dalle spezie. Condire le pietanze con peperoncino, zenzero e curry o utilizzare origano e rosmarino per insaporire i piatti è un’abitudine da prolungare anche per il resto dell’anno. Tra l’altro diminuiscono il fabbisogno di sale perché rendono più saporite le pietanze.

COME CURARE IL MAL DI GOLA IN MODO NATURALE

Non c’è bisogno di ricorrere a rimedi farmacologici per curare il mal di gola, basta un po’ di pazienza e qualche consiglio di madre natura. Le nonne, in un passato non tanto lontano, davano ai nipotini febbricitanti un cucchiaino di miele da sciogliere in bocca. In effetti il miele è il rimedio più conosciuto contro le affezioni delle vie respiratorie. Innanzitutto è un antibatterico naturale, ha proprietà antisettiche, espettoranti e calmanti della tosse.

Ma anche il limone è un eccellente rimedio per curare il mal di gola: succo di limone con aggiunta di un cucchiaino di miele crea una miscela che sorseggiata ogni due ore allontana i fastidiosi bruciori del mal di gola. In questo caso la miscela si beve fredda, ma esiste una variante più calda: scaldare sul fuoco acqua con succo di limone e usare il miele per dolcificare. La limonata va bevuta ogni quattro ore. Questi sono consigli semplici e anche gustosi. Ma il campo dei rimedi naturali è molto più vasto di quanto si pensi. In alcuni casi più che di rimedi ci sembra più giusto parlare di pozioni. Una di queste è la tazza di latte caldo con dentro un cucchiaio di miele e un rosso d’uovo. Gli erboristi suggeriscono contro i sintomi del mal di gola di fare i gargarismi con le foglie della Pulmonaria. Si tratta di una pianta che appartiene alla famiglia delle Boraginaceae, originaria dell’Europa e della zona caucasica. Acqua e una manciata di fiori della pianta sarebbero efficaci contro l’infiammazione. Se non vi piace la Pulmonaria o perché non la conoscete o perché l’erboristeria più vicina è a 30 km da casa, provate a fare i gargarismi con il basilico. Preparate un decotto con alcune foglie di basilico fresco, lasciate raffreddare e procedete con la rinfrescata. Come vi sentite? Dall’India arriva un rimedio a base di liquirizia cruda. Masticata per qualche istante avrebbe effetti miracolosi. La liquirizia fa davvero bene, anche in caso di forte tosse e affezioni catarrali in genere. L’importante è non abusarne e limitare l’uso in casi di pressione alta. In Cina la liquirizia era impiegata anche per curarsi dalla malaria. Semmai dovesse capitarvi una situazione simile è preferibile ricorre a farmaci antimalarici, la malattia è leggermente più complessa e i rimedi naturali potrebbero essere meno efficaci di quanto previsto. Sempre dall’Oriente arriva un altro rimedio fatto con la spezia preferita dai cuochi nostrani, la cannella. Un infuso a base di miele e cannella in polvere può essere efficacissimo. Al di là dei rimedi naturali è sempre consigliabile rivolgersi ad un medico. La natura è madre e maestra ma può contenere anche molte insidie che non vanno prese alla leggera. Molte persone potrebbero essere allergiche a determinate sostanze oppure avere altre malattie con gli stessi sintomi. In ogni caso una visita dal medico di base è il primo passo da fare per evitare complicazioni. In aggiunta contro il mal di gola e il raffreddamento in genere mangiare più frutta e fumare di meno non farà di certo male. Si tratta di un rimedio di “buon senso”. Infine eccovi anche qualche prodotto come tisane e caramelle naturali, disponibili anche come acquisto online per curare il mal di gola.

CONSIGLI PER PROTEGGERE LA PELLE DAL FREDDO IN MODO NATURALE

Scopriamo insieme i nostri suggerimenti su come proteggere la pelle dal freddo in modo naturale. In inverno difendersi dal freddo indossando indumenti pesanti, sciarpa e guanti non è sufficiente per garantire un’adeguata protezione a tutto il nostro corpo. Ma il vento e i repentini sbalzi di temperatura che il nostro organismo subisce passando da ambienti molto caldi ad altri freddi tendono a rendere la nostra pelle secca ed irritata fino ad arrivare a vere patologie come: ragadi, dermatite seborroica, dermatite atopica ed eczemi. Le parti più colpite sono, generalmente, le estremità delle dita delle mani e dei piedi, naso e orecchie; disidratazione ed invecchiamento possono assottigliare la pelle che, sempre meno elastica, diventa ruvida al tatto e irritabile. È possibile rimediare a tutto questo con rimedi naturali, seguite i nostri consigli.

CONSIGLI PER PROTEGGERE LA PELLE DAL FREDDO IN MODO NATURALE

Ecco per voi alcuni semplici accorgimenti, rimedi naturali che tutti possiamo utilizzare per prevenire o attenuare gli effetti che questa stagione così aspra può avere sulla nostra pelle. Per la prevenzione. E’ sempre il modo migliore per salvaguardare la pelle, quindi, dove non strettamente necessario, sarebbe meglio evitare l’esposizione a basse temperature, vento e umidità per periodi prolungati, ricordando sempre che una buona e costante dose di sonno aiuta la pelle a ricostituirsi ed evitare rughe da stanchezza. Per nutrire la pelle. Nutrire la pelle è il primo, importante passo per la sua difesa. Per questo può risultare utile un’applicazione quotidiana di crema nutriente, meglio se a base di olio di sesamo, burro di karité o di burro di cacao. Bene anche evitare detergenti troppo aggressivi (soprattutto quelli contenenti sodium laureth sulfate) perché privano la pelle del proprio strato lipidico di difesa naturale. Il modo migliore per trattare la pelle con delicatezza è utilizzare sempre del sapone di Marsiglia meglio se home made, priva di ingredienti aggressivi e di profumazioni sintetiche.

Evitate anche docce e bagni troppo caldi: per quanto possiamo sentirci stanchi non dobbiamo dimenticare che temperature troppo elevate privano la pelle delle sue barriere naturali irritandola. Una doccia a temperatura media (36°-37°) fa scivolare via la stanchezza e contemporaneamente rispetta le caratteristiche naturali della nostra pelle che possono essere ulteriormente aiutate se, subito dopo la doccia, col corpo ancora umido, la idratiamo con alcune gocce di olio di jojoba. La formulazione di quest’olio è tanto simile al sebo prodotto naturalmente dal nostro corpo che il suo assorbimento è molto rapido e la sua capacità di idratare è superiore a molte delle creme in commercio. Il viso è una delle zone più esposte e delicate del nostro corpo, per questo motivo è utile ricordarsi sempre, dopo il lavaggio, di non strofinare la pelle ma tamponarla delicatamente con un telo morbido di cotone bio. E’ opportuno poi idratarla con una crema nutriente prima di uscire e di decongestionarla con un’emulsione alla camomilla e calendula la sera prima di dormire. L’olio di rosa mosqueta o l’unguento di aquaphor sono, invece, un’ottima risposta in caso di disidratazione e irritazione. Le labbra sono un altro punto delicatissimo del nostro corpo e spesso, nonostante usiamo prodotti specifici, si screpolano fino a sanguinare. Questo accade perché molti prodotti contengono paraffina che, pur fungendo da barriera contro il freddo, non aiuta l’idratazione così, inevitabilmente, la pelle delle labbra si “spacca”. Una cosa molto semplice da fare per proteggere la pelle dal freddo in modo naturale è auto-prodursi un burro di cacao acquistando del burro di karité in erboristeria e mescolandolo con poche gocce di un qualsiasi olio essenziale (scelto per le sue caratteristiche antibatteriche come quello di malaleuca o per il suo aroma come quello di vaniglia), conservare il tutto in una scatolina e applicarlo con la punta di un dito più volte al giorno.

CONSIGLI PER PROTEGGERE LA PELLE DAL FREDDO IN MODO NATURALE: CURANDO L’ALIMENTAZIONE

L’alimentazione. Ogni aspetto dell’alimentazione è importante per prevenire la disidratazione e fornire alla pelle le sostanze necessarie come vitamine e minerali. Bere almeno 1,5 litri d’acqua al giorno è una regola per aiutare la pelle a non disidratarsi. Bere una spremuta di pompelmo, almeno 1 volta al giorno, è utile per riattivare la circolazione. Bere tisane calde durante la giornata aiuta ad incrementare l’apporto di liquidi. Ecco la ricetta per una tisana decongestionante: in un sacchettino di garza di cotone organico unire 2 cucchiaini di foglie di menta sminuzzate, 2 di fragola selvatica, 2 di lavanda, 2 di cerfoglio, lasciando in infusione per 3 minuti in una tazza d’acqua calda. Anche il cibo può essere un buon amico della pelle in quanto apportatore di acidi grassi e sostanze antiossidanti. I cibi migliori da consumare durante l’inverno sono: legumi, agrumi, melograni e noci. Altro consiglio utile è proteggere viso e mani dal freddo e dal vento.

Buon Inverno a tutti!

 

No Comments

Post Your Comment

Your email address will not be published.